Come funziona il cashback

Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . 2 commenti
Come funziona il cashback

Nel settore della compravendita è sempre più diffuso il termine cashback che letteralmente significa “soldi indietro”. Si tratta praticamente del rimborso di una percentuale di un acquisto effettuato con la carta di credito o con il bancomat. Lo stesso Governo sta valutando la possibilità di introdurre il cashback per negozianti e famiglie con l’obiettivo di ridurre l’evasione fiscale. Ad esempio chi utilizza la carta di credito o il bancomat per acquistare un prodotto o un servizio pagherebbe la stessa Iva di chi ha pagato in contanti, ma a fine mese riceverebbe una parte dell’Iva versata ottenendo di fatto uno sconto.

Il cashback è un fenomeno che si è imposto in Italia dal 2017 e si è diffuso a macchia d’olio in tutti i settori:

  • dai siti di viaggi
  • ai siti di articoli sportivi
  • dai siti di abbigliamento
  • ai siti di elettronica

Il sistema funziona così bene che addirittura molti negozi fisici propongono offerte di cashback con l’emissione di coupon da utilizzare per gli acquisti successivi.

Sono nati dei siti di cashback, tra cui il migliore è sicuramente Bestshopping.com, che stringono accordi commerciali con portali e-commerce dai quali ottengono una commissione per tutti gli acquisti effettuati con la loro intermediazione. Successivamente la somma ottenuta viene divisa con l’acquirente che ha effettuato la spesa e che può contare su un ritorno economico in base alla convenzione stretta col negozio online. Di fatto ne traggono beneficio tutte le parti in causa: il sito di cashback guadagna su ogni acquisto effettuato tramite la sua intermediazione; il sito e-commerce vende i propri prodotti rafforzando ed ampliando la sua rete di clienti; il cliente acquista prodotti di cui ha bisogno con la certezza di recuperare una parte dei soldi spesi.

Per poter usufruire del cashback il cliente deve raggiungere una soglia minima di acquisto, condizione che permette al portale e-commerce di avere un certo numero di vendite garantite e di poter fidelizzare i suoi clienti. All’occorrenza gli acquirenti tramite il sistema di referenza possono ottenere vantaggi ancora maggiori se invitano altri amici ad utilizzare il servizio di cashback.

Il cashback ha avuto un tale “boom” che è possibile usufruire di questo servizio utilizzando una particolare tipologia di carte di credito cashback, piattaforme online globali di cashback o sistemi digitali di pagamento. Il funzionamento è identico a quello spiegato finora e gli utenti possono ottenere una percentuale di cashback sugli acquisti effettuati nei negozi convenzionati. Le carte di credito cashback sono particolarmente indicate per chi effettua diversi acquisti online poiché il risparmio è direttamente proporzionale alla spesa.


Articoli correlati
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
E’ assurdo come anche siti di un certo spessore, passino per codice promozionale N26, con addirittura tanto di bottoni da cliccare per vederlo, quello che n…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . 1 commento
Tra i servizi di mensa diffusa più vantaggiosi per le imprese, una menzione speciale la merita di sicuro Ticket Restaurant Card. Vedremo, perciò, in rapida …
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . 1 commento
Visto che in molti ieri mi hanno chiesto questa informazione, ho pensato di creare una tabella comparativa, per capire carta per carta, quanto costa un prel…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Finalmente, per coloro che tutta la settimana sono impegnati a tal punto da non riuscire a trovare un attimo per contattare l’assistenza di Hype in chat, ar…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Grazie ad N26 puoi inviare denaro ai tuoi contatti direttamente dallo smartphone anche senza conoscerne le coordinate bancarie, l’importante è che…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
I rapporti commerciali tra l’Italia e gli Stati Uniti sono sempre più stretti e non è raro che anche i privati si trovino nella situazione di dover inviare…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Accedere a questa fantastica promo è semplicissimo e vantaggioso. Ricordo che Amazon Prime è un servizio che ha un sacco di vantaggi e che include un mare d…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Questi 3 numeri vengono identificati, a seconda del circuito di pagamento, come CVV o CVC, ossia rispettivamente Card Verification Value e Card Verification…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Cos’è Apple Pay è il wallet digitale offerto dalla casa di Cupertino per tutti i propri dispositivi mobili: con questa applicazione è possibile utilizzar…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Il 2019 è sicuramente stato l’anno della consacrazione dell’uso delle carte, sia di debito, credito e prepagate, sia online che nei negozi tradizionali. …
Torna su