Come ricaricare N26

Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Come ricaricare N26

Per ricaricare il conto di N26 in Italia è possibile ricorrere a tre strade: il bonifico bancario, l’utilizzo di CASH26 e PayPal.

Con un bonifico bancario

Nel caso in cui si scelga di versare i soldi tramite bonifico, è essenziale che lo stesso venga eseguito in euro dentro l’area SEPA.

Tutto quello che bisogna fare è indicare l’Iban e il nome che è riportato sul documento che è stato fornito per creare il conto.

In questo modo, si è certi di poter dimostrare la propria identità; inoltre, non sono accettati i nomi aziendali nel caso di un conto N26 Business.

Usando CASH26

In alternativa, per ricaricare il conto N26 è possibile anche depositare denaro attraverso CASH26, che è disponibile nel nostro Paese dallo scorso 15 maggio.

Il servizio permette di depositare, ma anche di prelevare, soldi direttamente alla cassa di un supermercato: per il momento lo si può fare nei 126 store partner Panorama e Pam.

Il prelievo con CASH26 è molto rapido e semplice: una volta che è stato eseguito l’accesso all’app del conto, dove si possono visualizzare i partner store nelle vicinanze grazie a una comoda mappa, non bisogna far altro che scegliere tra il prelievo e il deposito.

Dopo che è stato generato il codice a barre relativo, il personale addetto alla cassa lo scansione, e a questo punto l’operazione può essere portata a termine.

In virtù di CASH26, quindi, non c’è bisogno di alcuna carta da utilizzare, in quanto sia i prelievi che i depositi possono essere eseguiti, nei punti vendita che lo permettono, impiegando lo smartphone.

Addirittura, ci si può permettere di dimenticare il portafogli a casa, perché tanto non servirà.

I prelievi non possono essere superiori ai 900 euro al giorno e non prevedono commissioni: per ciascuna transazione è previsto un tetto massimo di 200 euro.

Per quanto riguarda i depositi, invece, sono gratuiti i primi 100 euro di ogni mese, mentre per quelli extra è prevista una commissione pari all’1.5%; la soglia da non superare è di 999 euro al giorno, e ogni operazione deve essere almeno di 50 euro.

Usando il conto elettronico di Paypal

Per ricaricare il conto di N26, infine, è possibile fare riferimento anche a Paypal, semplicemente trasferendo i soldi dal proprio conto elettronico.

Per prima cosa è necessario eseguire il login a Paypal, per poi recarsi sulla pagina relativa al conto; quindi si seleziona l’opzione per il prelievo e si decide dove trasferire il denaro in base alle voci che vengono proposte.

Basta seguire tutte le istruzioni che vengono fornite e inserire i dati richiesti per portare a termine la procedura: una volta confermata, i soldi vengono trasferiti.

Dopo che è stato avviato, il trasferimento di denaro non può essere annullato.

Come si vede, qualunque sia la procedura che si decide di utilizzare per ricaricare il conto di N26, il denaro di cui si ha bisogno viene messo a disposizione in modo istantaneo, a garanzia della comodità e della praticità del titolare.


Articoli correlati
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Il CashBack di Revolut, è disponibile solo per gli account Metal Puoi accumularlo semplicemente usando Carta Revolut Metal presso i commercianti idonei (…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
AGGIORNAMENTO: Purtroppo, per imposizioni dall’alto, ho dovuto rimuovere il contenuto su Credit Boost. Lascio a te qualsiasi considerazione a riguardo. N…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
E’ uno strumento di pagamento basato su moneta sotto forma di banconota o metallo non prezioso, la cui fluenza non è garantita da riserve auree, e quindi no…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Tempo richiesto: 30 minuti. Per richiedere la carta Mediaworld Findomestic dovrai Il Punto vendita Recarti presso un punto vendita Mediaworld Il Consulente …
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . 1 commento
Lottomaticard Plus è stata creata appositamente per facilitare i tuoi acquisti in negozio, ma soprattutto online. Caratteristiche principali Si richie…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Quatta quatta, Epipoli, si sta affermando nel mondo delle carte prepagate. Io non ho ancora potuto vederla in nessuno dei luoghi che normalmente frequento p…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
3D Secure è un sistema di sicurezza utilizzato per la carta conto N26 al fine di proteggere e rendere più fluidi e veloci gli acquisti online…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Grazie ad N26 puoi inviare denaro ai tuoi contatti direttamente dallo smartphone anche senza conoscerne le coordinate bancarie, l’importante è che…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
AGGIORNAMENTO: HYPE fa retromarcia su Credit Boost? Cos’è? Credit Boost è il servizio di Hype che mette a disposizione di chi lo richiede la…
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . 1 commento
Guida pratica per scoprire tutte le informazioni sul funzionamento del Cashback Che cos’è Il Cashback di Stato è un metodo innovativo per recuperare u…
Torna su