penta

Penta

Nata a Berlino nel 2017, grazie all’intervento del partner bancario solarisBank, finalmente approda anche in Italia Penta, ossia la piattaforma on line di business banking dedicata alle PMI (piccole e medie imprese) e alle start-up.

Cos’è Penta?

Penta è un banca on line ideata per fornire servizi bancari ad un target ben preciso e mirato: le piccole e medie imprese, le piccolissime imprese e le start-up innovative. Solitamente, purtroppo, queste microaziende incontrano diverse difficoltà quando necessitano di aprire un conto corrente, data la loro natura.

Le banche tradizionali, difatti, oltre ad impiegare diverse settimane prima di effettuare l’apertura di un Iban, intorno servizi che sono stati pensati e realizzati per la globalità delle imprese, dimenticandosi quasi che le micro realtà hanno delle esigenze diverse e particolari rispetto alle grandi imprese.

Penta si propone, dunque, come una piattaforma tecnologica che si propone di accompagnare le piccole società individuali e i piccoli team nella loro attività, offrendosi come supporto bancario a loro esclusivamente dedicato.

Come funziona Penta?

Il conto corrente Penta è molto semplice nel suo funzionamento e nelle sue modalità di gestione. Innanzitutto, il plus di questo banking on line è quello di poter avere l’apertura del proprio conto bancario in sole 48 ore dalla richiesta.

Con il conto Penta non solo si può trasferire e ricevere danaro, ma si possono gestire in modo pratico e veloce le varie carte di debito per i dipendenti (personalizzandole una ad una), alle quali si possono fissare anche dei limiti di budget in base alle proprie esigenze e necessità.

Si può anche sfruttare, adoperando le Penta Team Card, l’opzione nota spese “paperless”: in questo caso i dipendenti devono semplicemente fotografare gli scontrini e le ricevute delle proprie spese e caricarli on line direttamente sulla piattaforma, da pc o da smartphone, riducendo così non solo il consumo di carta, ma soprattutto di tempo e di energie.

A sua volta l’impresa potrà avere in tempo reale maggiormente sotto controllo la propria situazione finanziaria.

Sempre per le PMI c’è la possibilità di finanziamento con Credimi, a 5 anni, fino a 2 milioni.

La versione Penta per le start up

Penta ha pensato anche alle nuove start up, per le quali prevede un conto che offra carte aziendali sia per i co-founder che per il team e che mette a disposizione in questo caso anche addirittura come benefit un reward di 5000 euro in Amazon Web Service e sconti fino a 20000 euro sulle commissioni Stripe.

Penta per il turismo

Per chi deve gestire la contabilità di B&B o case vacanze, Penta propone un conto flessibile, completamente digitale, semplicissimo da utilizzare, dotato di Pos per accettare i vari pagamenti, senza canone mensile.

I clienti potranno accelerare con questo conto tutte le loro operazioni e semplificare anche così il lavoro dei propri commercialisti.

Quanto costa un conto Penta

Penta offre una formula basic a costo zero, che comprende uno specifico e determinato numero di operazioni. Per chi ha dei bisogni di gestione finanziaria più ampia esiste, invece, la versione premium ad euro 19 al mese, che però al momento viene offerta gratuitamente per il primo anno di utilizzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *