Penta

Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Penta

Nata a Berlino nel 2017, grazie all’intervento del partner bancario solarisBank, finalmente approda anche in Italia Penta, ossia la piattaforma on line di business banking dedicata alle PMI (piccole e medie imprese) e alle start-up.

Cos’è Penta?

Penta è un banca on line ideata per fornire servizi bancari ad un target ben preciso e mirato: le piccole e medie imprese, le piccolissime imprese e le start-up innovative. Solitamente, purtroppo, queste microaziende incontrano diverse difficoltà quando necessitano di aprire un conto corrente, data la loro natura.

Le banche tradizionali, difatti, oltre ad impiegare diverse settimane prima di effettuare l’apertura di un Iban, intorno servizi che sono stati pensati e realizzati per la globalità delle imprese, dimenticandosi quasi che le micro realtà hanno delle esigenze diverse e particolari rispetto alle grandi imprese.

Penta si propone, dunque, come una piattaforma tecnologica che si propone di accompagnare le piccole società individuali e i piccoli team nella loro attività, offrendosi come supporto bancario a loro esclusivamente dedicato.

Come funziona Penta?

Il conto corrente Penta è molto semplice nel suo funzionamento e nelle sue modalità di gestione. Innanzitutto, il plus di questo banking on line è quello di poter avere l’apertura del proprio conto bancario in sole 48 ore dalla richiesta.

Con il conto Penta non solo si può trasferire e ricevere danaro, ma si possono gestire in modo pratico e veloce le varie carte di debito per i dipendenti (personalizzandole una ad una), alle quali si possono fissare anche dei limiti di budget in base alle proprie esigenze e necessità.

Si può anche sfruttare, adoperando le Penta Team Card, l’opzione nota spese “paperless”: in questo caso i dipendenti devono semplicemente fotografare gli scontrini e le ricevute delle proprie spese e caricarli on line direttamente sulla piattaforma, da pc o da smartphone, riducendo così non solo il consumo di carta, ma soprattutto di tempo e di energie.

A sua volta l’impresa potrà avere in tempo reale maggiormente sotto controllo la propria situazione finanziaria.

Sempre per le PMI c’è la possibilità di finanziamento con Credimi, a 5 anni, fino a 2 milioni.

La versione Penta per le start up

Penta ha pensato anche alle nuove start up, per le quali prevede un conto che offra carte aziendali sia per i co-founder che per il team e che mette a disposizione in questo caso anche addirittura come benefit un reward di 5000 euro in Amazon Web Service e sconti fino a 20000 euro sulle commissioni Stripe.

Penta per il turismo

Per chi deve gestire la contabilità di B&B o case vacanze, Penta propone un conto flessibile, completamente digitale, semplicissimo da utilizzare, dotato di Pos per accettare i vari pagamenti, senza canone mensile.

I clienti potranno accelerare con questo conto tutte le loro operazioni e semplificare anche così il lavoro dei propri commercialisti.

Quanto costa un conto Penta

Penta offre una formula basic a costo zero, che comprende uno specifico e determinato numero di operazioni. Per chi ha dei bisogni di gestione finanziaria più ampia esiste, invece, la versione premium ad euro 19 al mese, che però al momento viene offerta gratuitamente per il primo anno di utilizzo.


Articoli correlati
Carta Conto Flowe. Ecco una guida per scoprire le sue funzioni
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in .
Che cos’è Flowe? Flowe è un conto di pagamento gratuito ed eco-sostenibile, una ricetta sempre più apprezzata dagli utenti, che punta sui giova…
HYPE PREMIUM
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in .
Grazie alla tecnologia che via via hai preso sempre più piede in quella che è la quotidianità delle persone, oggi molte problematiche sono venute a cadere. …
Bunq Travel Card: la bellissima multicolor per chi viaggia
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in .
Bunq, la banca olandese indipendente nata nel 2015, permette a chi ne fosse interessato di usufruire della Travel Card con circuito Mastercard. offrendo a c…
Bunq Green Card: la carta conto che rispetta l’ambiente
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in .
Green Card di Bunq è la carta pensata per coloro che hanno a cuore il rispetto dell’ambiente ed al tempo stesso vogliono uno strumento pratico e fless…
Bunq: la carta conto Olandese
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in .
Bunq nasce nel 2015 nei Paesi Bassi come banca digitale indipendente, creata da professionisti del settore. Innovativa nella sua concezione Bunq ha avuto in…
Bitsa: la carta prepagata senza conto corrente
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in .
Bitsa è una nuova carta prepagata che ti dà la libertà di utilizzarla in tante situazioni diverse e i vantaggi di non essere vincolata ad un conto corrente….
Bitsa Young – La carta prepagata ricaricabile per minorenni
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in .
Se si cerca un’ottima carta prepagata, sul mercato è possibile trovarne di differenti. Tuttavia, poche sono ben adatte a un pubblico giovane come la Bitsa Y…
Migliori carte prepagate
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in .
La scelta di una prepagata valida e che ti calzi a pennello, non è affatto cosa semplice. Si, è vero.. mal che vada avrai creato un account che non usera…
Revolut Business: il conto corrente per le aziende
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
Forse Revolut è più famosa per le sue carte prepagate, ma il conto corrente che ha pensato per le aziende non è da meno. Vediamo quali sono le principali…
Genius Card
Scritto da Emanuele Tolomei. Pubblicato in . Lascia un commento
La Genius Card prepagata di Unicredit è uno strumento di pagamento con servizio Banca Multicanale, valido sia in Italia che all’estero. Tra le varie offe…
Torna su