STOP ai Contanti e Via alle Carte di Credito

stop contanti

Non so se sia sempre un bene… Ma è evidente che questo ultimo anno e mezzo ha inciso definitivamente sul cambio passo rispetto all’uso dei sistemi di pagamento digitali, nei confronti del denaro contante.

La forchetta massima di utilizzo, si è ampliata al centro-sud, dove regnava ancora una forte presenza di contanti per pagamenti di qualsiasi genere, anche a ridosso delle soglie massime scambiabili.

Mentre al Nord, pur se in aumento, gli utilizzatori di carta sono aumentati di pochissimi punti percentuali, essendo già più diffusi nella maggior parte dei cittadini.

Ora, se vogliamo complottare, potremmo anche dire che hanno preso 2 piccioni con una fava, insistendo sull’utilizzo dei pagamenti elettronici perchè favoriscono il distanziamento.. In questo modo, hanno aggiunto altre tasse, stavolta a carico degli esercenti, che si trovano ad aggiungere i costi di incasso addebitati dai vari istituti di credito grazie ai Pos.

Ma noi siamo fiduciosi, e crediamo invece che l’obiettivo era proprio quello di favorire il distanziamento, aggiungendo il Cashback di Stato per ridarci un po’ di soldi indietro dai nostri acquisti…

Anche qui la vedo dura da accettare se ci fermiamo un attimo a pensarci..

Dicono che sono diminuiti i prelievi ai bancomat 🙂 Ci credo, hai idea di quante banche hanno chiuso in questo ultimo periodo?

Ma mettiamo che sia tutto a posto, comunque il dettaglio generale delle analisi svolte lo trovo qui https://www.bancaditalia.it/focus/covid-19/studi-analisi/index.html, basta spulciare un po’.

E tu? Hai già scelto di attivare la tua carta prepagata?


Emanuele Tolomei

Sono un esperto di marketing e comunicazione digitale. Opero dal 2005, come formatore e responsabile di centinaia di progetti digitali personali e di altri imprenditori digitali. In questo sito, divulgo informazioni utili per chi oggi si trova di fronte alla scelta della carta di credito migliore per il suo business o la vita privata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *